domenica 9 giugno 2013

Last minute: Grillo prende per il culo i grillini

La novità dell'ultim'ora è che Grillo sta prendendo per il culo i grillini.
Messo all'angolo da risultati elettorali, defezioni e critiche aperte che provengono dai suoi parlamentari, il comico sbrocca di brutto e nel tentativo affannato e goffo di ricompattare la base attraverso le consuete urla identitarie, prende per il culo la sua stessa base, quella stessa base che gli ha dato fiducia.

E' un gran peccato, perché in questo modo rischia di far sparire il MoVimento 5 Stelle e, con il MoVimento, tutto ciò che nel M5S c'è di buono.

La presa per il culo è lì in bella vista nel post  "C'è chi ha votato il M5S", in cui vengono elencati 25 motivi per cui la gente ha votato il MoVimento.

La presa per il culo al suo elettorato è il motivo numero 21:

C'è chi ha votato il M5S per relegare finalmente Berlusconi nella spazzatura della Storia

I suoi elettori sanno perfettamente che l'occasione per "relegare finalmente Berlusconi nella spazzatura della Storia" c'è stata. Erano i giorni in cui si eleggeva il Presidente della Repubblica. E Grillo, sul blog, scriveva che l'elezione di Prodi "cancellerebbe Berlusconi dalle carte geografiche".

Prodi, trombato da 101 ignoti (si fa per dire...) del Pd, avrebbe avuto chanche di "relegare finalmente Berlusconi nella spazzatura della Storia" e "cancellare Berlusconi dalle carte geografiche" se il M5S avesse accettato un accordo sul nome di Prodi. Ma non lo ha fatto. Ed è stato, con ogni probabilità, l'inizio del declino. Non quello che Giannino tentava di fermare a suon di lauree. Quello del MoVimento che, preso in giro di fronte all'evidenza della mancata presa in carico di responsabilità, potrebbe davvero evaporare con gran danno per tutti.

2 commenti:

  1. "Ho scritto al presidente Grasso di sostituirmi in Giunta visto che non ci si può dimettere. Stefano è un infiltrato dell’Udc. In Giunta c’è una maggioranza palese ed una occulta trasversale che vogliono salvare il Cavaliere. Da noi mele marce, se ne devono andare [...] L’operazione è stata palese: impedire a chiunque di non consentire il salvataggio di Berlusconi. E anche noi dobbiamo chiederci se abbiamo qualche responsabilità."

    Sen. Michele Giarrusso, Movimento 5 Stelle, 6 giugno 2013.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/06/06/m5s-giarrusso-autosospeso/618577/

    RispondiElimina
  2. Leggendola viene il dubbio che lei non viva in questo pianeta.Votare Prodi? Ma ha dimenticato che è stato proprio il Pd ad affossare la candidatura del suo padre fondatore? E che dire dell' offerta inequivocabile fatta da Grillo e sdegnosamente rifiutata dai democratici, di eleggere al Quirinale una figura non sospettabile di simpatie grilline qual è il Prof. Rodotà? Elezione, è bene ricordarlo, che avrebbe aperto "praterie" alla nascita di un governo di reale cambiamento volto ad archiviare definitivamente Berlusconi e la sua nutrita schiera di ruffiani e galoppini presenti anche nelle fila del cosiddetto centro sinistra.

    RispondiElimina